Disinfezione e Disinfestazione

Le infezioni da muffe e le infestazioni da insetti in archivi, biblioteche e depositi museali

La presenza di muffe, spore fungine, insetti e altri agenti biodeteriogeni è una delle problematiche più serie che si trovano a fronteggiare biblioteche, archivi, depositi museali. Questi agenti sono infatti in grado di arrecare danni ingenti al materiale cartaceo, minacciandone l’integrità e la corretta conservazione. Statisticamente, la maggior parte degli enti deputati alla tutela del patrimonio archivistico e librario deve affrontare nel corso della sua esistenza il problema delle muffe e, in secondo ordine, il problema delle infestazioni da insetti. Non sono però rari i casi di attacchi combinati. Diversi insetti traggono infatti nutrimento dalle muffe stesse, oltre che dalla carta.

L’ambiente di conservazione, i sinistri e le contaminazioni che favoriscono la comparsa di muffe e insetti sul materiale cartaceo

Le infezioni da muffe e spore fungine e le infestazioni da insetti hanno origine e/o sono spesso alimentate da ambienti non idonei alla conservazione – ad esempio, ambienti umidi e/o polverosi.

Il rispetto della pulizia e delle condizioni microclimatiche ottimali degli ambienti di conservazione – temperatura e grado di umidità relativa – costituisce quindi una condizione basilare per evitare di incorrere in queste problematiche.

Ad ogni modo sia le infezioni sia le infestazioni possono verificarsi anche a seguito di eventi catastrofici, sinistri e contaminazioni di diversa natura.

In caso di allagamenti dovuti a disastri naturali – esondazioni, alluvioni, etc. – e artificiali – rotture di tubi, impianti, spegnimento di incendi, etc. –, il contatto del materiale cartaceo con l’acqua crea infatti le premesse per una rapida e dannosa proliferazione fungina. Per questo è fondamentale intervenire subito sul materiale bagnato, procedendo al suo trasferimento e congelamento massivo in appositi container freezer. Questa prassi permette infatti di impedire lo sviluppo, la crescita e la proliferazione delle spore fungine rendendo il recupero del materiale danneggiato meno oneroso. Essa richiede tuttavia il rispetto di appropriate tempistiche che possono essere negativamente influenzate non solo dalle caratteristiche e dagli esiti del disastro o del sinistro, ma anche da fattori organizzativi, logistici, burocratici, di budget.

Il Crio-safety system per l’arresto istantaneo delle proliferazioni fungine in caso di disastri

Il CryoSafetySystem è un’innovazione proprietaria che contraddistingue il successo degli interventi della Fratielivi in caso di disaster recovery per i materiali cartacei danneggiati dall’acqua e a rischio di infezioni e infestazioni. 

Questo esclusivo sistema di pre-congelamento parametrizzato e modulare permette alla squadra di soccorso dell’azienda di intervenire su tutto il territorio italiano e di porre in completa sicurezza sul posto ingenti quantità di libri e documentazione archivistica, bloccando sul nascere il deterioramento dei materiali entrati in contatto con l’acqua.

Grazie al CrioSafetySystem, il materiale bagnato è infatti posto immediatamente nelle condizioni di temperatura funzionali all’arresto delle proliferazioni fungine, ben prima del suo necessario trasferimento verso i container freezer.

In questo modo le tempistiche richieste da un intervento realmente efficace sono sempre pienamente rispettate; i vincoli derivanti dagli ostacoli alla movimentazione di natura organizzativa, logistica o di budget diventano molto meno stringenti e onerosi; i costi dell’intervento e del recupero sono più contenuti.

Books Wind1, Books Wind2, Docursan1, Docursan3 e Docursan4 per la disinfezione e la disinfestazione del patrimonio archivistico e librario

Per risolvere il problema delle infezioni e delle infestazioni che colpiscono o possono colpire il patrimonio archivistico e librario in situazione emergenziali, la Fratielivi ha ideato e sviluppato impianti e macchinari appositi – Books Wind1, Books Wind2, Docursan1, Docursan3, Docursan4 – che garantiscono soluzioni mirate, efficaci, certificate.  

Grazie a questo parco macchine e impianti unico in Italia e alla sua manodopera qualificata, l’azienda è sempre in grado di:

  • intervenire sui supporti cartacei e membranacei soggetti a tutela (libri, faldoni, carte sciolte, documenti, pergamene, etc.) infettati o infestati o a rischio – soprattutto se umidi o bagnati – di sviluppo di muffe e batteri;
  • sanificare e disinfestare ingenti quantità di materiale, come nel caso di sinistri, in un breve lasso di tempo;
  • garantire l’adozione della soluzione più adatta allo stato di conservazione e alla fragilità del materiale da sottoporre al trattamento;
  • certificare la natura e il successo dei suoi interventi.

Nel caso in cui i beni archivistici e librari risultino a rischio di germinazioni fungine e proliferazioni batteriche perché danneggiati dall’acqua e dall’umidità, la Fratielivi oltre a garantirne il precongelamento con il Crio-safety System, è in grado di offrirne la movimentazione, il trasporto, il dislocamento e lo stoccaggio nei propri container freezer.

Il materiale congelato viene successivamente avviato all’asciugatura, che – a seconda dell’entità, dello stato di conservazione, della fragilità e del danneggiamento riscontrato attraverso appropriate analisi microbiologiche – la Fratielivi effettua sia con Books Wind1 – l’unico impianto di liofilizzazione ad oggi certificato in Italia – sia, in casi più specifici, con Books Wind2 e Docursan3, che operano attraverso l’idrocondensazione-essiccazione.

Per la sanificazione e la disinfezione, anche massiva, del patrimonio archivistico e librario la Fratielivi ha sviluppato nel corso degli anni una serie di soluzioni proprietarie. Queste ultime sono basate su impianti e macchinari che, attraverso forze di natura fisica – come nel caso di Books Wind2 – e fisico-chimica – come nel caso di Docursan1 –, neutralizzano e contrastano con successo un’ampia varietà di biodeteriogeni.

Introdotta nel 2021, Docursan1 consente, in particolare, di sanificare – anche presso gli archivi le biblioteche, i musei e gli enti che detengono documentazione soggetta a tutela di difficile movimentazione – i beni archivistici e librari e di eliminare muffe, funghi, batteri gram positivi e negativi e virus (incluso il Covid 19), in totale sicurezza per gli operatori, il materiale e suoi potenziali fruitori e con un’efficacia certificata superiore al 99%.

Con Docursan1 libri, faldoni, carte sciolte, pergamene, etc. vengono disinfettati non solo a livello topico ma anche in profondità – ovvero a “cuore” volume”.

La macchina opera attraverso l’azione combinata e armonizzata di forze di natura fisica e chimica. Docursan1 impiega infatti un agente disinfettante ad azione biocida, il cui utilizzo e la cui composizione sono perfettamente aderenti alle normative, alle linee guida e alle raccomandazioni degli enti e delle istituzioni – nazionali e internazionali – deputate alla salvaguardia del patrimonio archivistico e librario.

La Crio-disinfestazione è infine la soluzione prescelta e proposta dalla Fratielivi per porre in salvo i beni archivistici e librari infestati senza alcun impiego di sostanze chimiche nocive per la salute degli operatori – come l’ossido di etilene – o potenzialmente dannose per l’integrità dei beni.

L’azienda ha sviluppato al riguardo una sua tecnologia automatizzata di disinfestazionebasata sul freddo controllato e parametrizzato – che è stata sottoposta a test empirici da un prestigioso centro universitario di ricerca italiano.

Questa tecnologia, che equipaggia gli impianti Books Wind2 e i macchinari Docursan1, Docursan3 e Docursan4, è in grado di eliminare gli insetti presenti sui reperti cartacei, membranacei e lignei ad ogni stadio del loro ciclo di vita con un’efficacia pari al 100%.

Gli interventi di disinfezione e disinfestazione della Fratielivi, in perfetta aderenza con la normativa, sono sempre effettuati e diretti da restauratori qualificati e sottoposti alla validazione finale della prestazione attraverso analisi microbiologiche certificate.

Le procedure e i processi adottati garantiscono d’altra parte sia la corretta conservazione dei documenti sia la salute degli operatori e dei fruitori del materiale sanificato e disinfestato.

L’approccio globale della Fratielivi alla disinfezione e alla disinfestazione

Sanificare correttamente il materiale archivistico e librario richiede un approccio globale ovvero l’implementazione di processi, procedure e prodotti nella fase precedente e successiva alla disinfezione e alla disinfestazione.

Per accertarsi dell’esistenza, della natura e dell’entità dei problemi di infezioni da muffe e infestazioni di insetti, la Fratielivi è in grado di offrire preliminarmente delle accurate analisi microbiologiche certificate.

La depolveratura ex ante ed eventualmente ex post disinfezione e disinfestazione può del resto essere svolta in sede o presso i clienti, con banchi aspiranti di ultima generazione e con la nuova gamma di macchine DEA.

La produzione aziendale di cartotecnica certificata e contenitori per la lunga conservazione permette inoltre alla Fratielivi di offrire il servizio di ricondizionamento del materiale sanificato e disinfestato.

Il supporto e i servizi della Fratielivi per la prevenzione degli attacchi da muffe e insetti

Un ruolo importante nel contrastare lo sviluppo di muffe e insetti in archivi, biblioteche e depositi museali, riveste infine la prevenzione.

Per questo, la Fratielivi è in grado di assicurare ai propri clienti sia il monitoraggio microbiologico ed entomologico, sia le condizioni microclimatiche ottimali di conservazione attraverso la fornitura di data logger e deumidificatori.

La bonifica e la sanificazione ambientale che, quando necessaria, costituisce un prerequisito per il ricollocamento delle collezioni, completano la ricca gamma dei servizi di prevenzione offerti dall’azienda.

Richiedi
informazioni

Vuoi saperne di più su di noi oppure sui
nostri servizi? Contattaci subito: il nostro team
è pronto a risponderti