Gestione del Rischio e delle Emergenze per i Beni Culturali

TEMA DEL CONVEGNO

Salvaguardia e protezione dei Beni Culturali in area di crisi. Gli standard operativi internazionali UNESCO e quelli italiani. Dalla riduzione del rischio alla gestione delle emergenze. Resilienza e cultura di Protezione Civile. Istituzioni, strumenti e formazione, il ruolo del volontariato specializzato. Chi, come, dove, perché: case history e esperienze a confronto. Sempre più frequentemente calamità naturali e conflitti mettono in pericolo il patrimonio culturale del territorio che colpiscono. In Italia come all’estero, la coscienza dell’importanza della tutela, della salvaguardia e del soccorso dei beni culturali, patrimonio identitario delle comunità che rappresentano, sta portando a delineare competenze, standard operativi e procedure di soccorso, in linea con quelli promossi dall’UNESCO e nel rispetto della regolamentazione nazionale di riferimento, sia in tema di Beni Culturali che di Protezione Civile. Questo approccio persegue un importante obiettivo: preparare territorio, istituzioni e strutture di volontariato ad operare in area di crisi, nelle piccole come nelle grandi emergenze. Che significa prevenzione del rischio, gestione delle emergenze, sicurezza del sito e dei volontari, rispetto di precisi standard operativi e qualitativi. Come operatori nel settore dei Beni Culturali, come operatori delle Emergenze, come cittadini resilienti, come volontari formati. Per essere pronti e utili sul proprio territorio durante le emergenze. Il convegno diviene quindi luogo di scambio di informazioni e aggiornamento reciproco, attraverso l’illustrazione di esperienze e case history internazionali e nazionali. E per quanto riguarda l’ambito ligure verrà illustrato l’intervento di soccorso ad opera di CHIEF – su incarico del Comune di Genova – presso il Cimitero Monumentale di Staglieno (Ge) durante la scorsa emergenza alluvione 2014; mentre il Prof. Renzo Rosso del Politecnico di Milano tratterà del Rischio Idrogeologico del Bisagno e della Valle.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

 

10.15 – 11.00, Opening Session – Sessione d’apertura
La salvaguardia e tutela dei Beni Culturali quale patrimonio culturale e identitario di una società e comunità. La Resilienza e la Rete, un impegno e un obiettivo comune da parte di tutti gli attori sul territorio: istituzioni, volontari, cittadini.
Moderatore: Stefania Agarossi, Responsabile coordinamento Operativo e Organizzativo CHIEF. Partecipano: Barbara Caranza, Presidente CHIEF Onlus, Ilaria Cavo (Assessore alla Cultura Regione Liguria), Cristina Benetti Alessandrini (Dirigente Comune Genova Settore Musei e Biblioteche), Riccardo Romeo Jasinski (Presidente della Sezione Regionale Toscana SIPBC Onlus), Roberto Bestetti (Membro Direttivo Cesmar7), Sergio Noberini (direttore Museo Luzzati, Genova)

11.00 – 11.45, Focus ICCROM-UNESCO
First Aid to Cultural Heritage in Times of Crisis”: l’attività di ICCROM e UNESCO, lo Scudo Blu Internazionale. Emergenze complesse: disastri naturali e conflitto armato. Standard operativi e qualitativi. Case history: NEPAL 2015 Relatore: Aparna Tandon, ICCROM Project Specialist

11.45 – 12.15, Focus MiBACT
Uno strumento per la tutela e salvaguardia del patrimonio cartaceo e archivistico: le Linee Guida per la Prevenzione dei rischi e la reazione alle emergenze negli archivi (DGA, 2014). Obiettivi e Metodologia.
Relatore: Monica Calzolari, DGA (Direzione Generale Archivi), funzionario Servizio II Patrimonio Archivistico.

12.15 – 13.00, Focus Dipartimento Protezione Civile
Protezione Civile, volontariato e salvaguardia dei Beni Culturali.
Relatore: Roberto Bruno Mario Giarola, Dirigente Responsabile Servizio Volontariato Dipartimento Protezione Civile.

13.00 – 15.00 PAUSA LAVORI

15.00 – 15.30, Focus Genova
Il Bisagno e la valle, rischio idrogeologico.
Relatore: Prof. Renzo Rosso, Politecnico di Milano.

15.30 – 16.00, Focus Genova, Case History
CHIEF Genova 2014: l’intervento di soccorso CHIEF al Cimitero Monumentale di Staglieno. Un esempio di collaborazione tra istituzioni e volontariato formato per la tutela del proprio territorio.
Relatore: Barbara Caranza, Presidente CHIEF e Stefania Agarossi, Responsabile Coordinamento Operativo e Organizzativo CHIEF

16.30 – 17.00, Focus Genova, Case History
Volontariato Genova, la CULMV al servizio delle emergenze del territorio. Strumenti, risorse, operatività. Il valore della Rete. La collaborazione con CHIEF.
Relatore: Alberto Bocchetti, CULMV, Compagnia Unica Lavoratori Merci Varie Paride Batini, Porto di Genova.

17.00 – 17.30, Focus Genova, Case History
Archivi Genova, alluvione 2014, la gestione dell’emergenza negli archivi
Relatore: Francesca Imperiale, Responsabile Soprintendenza Archivistica Liguria, direttore Archivio di Stato Genova.

17.30 – 18.00, Focus Genova, Case History
Musei Genova, Alluvione 2014, la gestione dell’emergenza al Museo Civico di Storia Naturale.
Relatore: Giuliano Doria, Direttore del Museo Civico di Storia Naturale “Giacomo Doria” di Genova.

18.00 – 18.30, Focus Protezione Civile per i Beni Culturali
La Regione Piemonte e il progetto del piano speditivo per la tutela del patrimonio cartaceo bibliotecario.
Relatore: Franco De Giglio, Funzionario Protezione Civile Regione Piemonte.

18.30 – 19.00, Focus CHIEF Emergenza
Opere mobili: Come trattare il patrimonio cartaceo in caso di allagamento o alluvione. Il triage, imballaggio e movimentazione secondo le linee guida 2014 della Direzione Generale Archivi.
Relatore: Pietro Livi, socio CHIEF, esperto tecnico settore cartaceo

 

Programma Convegno CHIEF 2015

Mappa Genova Museo Luzzati